Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.progetto-italic.org/home/wp-includes/cache.php on line 36 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.progetto-italic.org/home/wp-includes/query.php on line 21 Deprecated: Assigning the return value of new by reference is deprecated in /web/htdocs/www.progetto-italic.org/home/wp-includes/theme.php on line 540 Italic 2.0
italicspecimen
emilio.macchia || Lunedì 19 Luglio 2010, ore 16:07
Claus

claus-1.jpgclaus-2.jpg
Il Claus 1.0 è un ca­rat­te­re sans- se­rif mo­no­li­nea­re u­ma­ni­sti­co, di­se­gna­to da Sil­vio Lo­rus­so. Esso è li­be­ra­men­te i­spi­ra­to alle i­scri­zio­ni me­die­va­li nelle chie­se del ba­re­se. Il nome Claus de­ri­va da San Ni­co­la, santo pa­tro­no di Bari, per­so­nag­gio fon­da­men­ta­le per la chie­sa or­to­dos­sa e nel con­tem­po fonte di i­spi­ra­zio­ne per il noto Santa Claus. Dalle i­scri­zio­ni ri­pren­de l’a­spet­to con­den­sed e la leg­ge­rez­za dello spes­so­re, sin­te­tiz­zan­do le for­me- ba­se delle let­te­re. Il ca­rat­te­re si pre­sta bene sia per testi che per ti­to­la­zio­ni, nel primo caso anche a corpi pic­co­li il ca­rat­te­re ri­sul­ta leg­gi­bi­le e con­sen­te di ri­spar­mia­re spa­zio, nel se­con­do vi sono varie pos­si­bi­li­tà gra­zie a le­ga­tu­re spe­cia­li a scopo crea­ti­vo. Le let­te­re sono molto a­per­te la­scian­do molto bian­co nel pa­ra­gra­fo, quin­di non ap­pe­san­ti­sco­no il testo nella pa­gi­na. Il Claus ha un a­spet­to mor­bi­do; non è in­va­den­te, ma allo stes­so tempo ag­giun­ge un flui­do di­na­mi­smo alla com­po­si­zio­ne.

per maggiorni informazioni www.silviolorusso.com

emilio.macchia || Lunedì 3 Maggio 2010, ore 14:16
Corso di Alta Formazione in Type Design - V edizione

poli.jpgDopo il successo delle prime quattro edizioni, sia in termini di iscritti che di risultati, POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, organizza la quinta edizione del corso di alta formazione in Type Design.Si tratta di una conferma nell’offerta formativa di alto profilo per studenti, laureati e professionisti, nello specifico ambito della comunicazione visiva. Da un’idea di Giancarlo Iliprandi, il corso nelle prime tre edizioni ha formato circa 90 partecipanti, fornendo loro competenze nel progetto dei caratteri tipografici a livello professionale.Per maggiori informazioni, visitate il sito.

emilio.macchia || Venerdì 11 Dicembre 2009, ore 09:49
Hemingway Pro

hemingway_family.jpgHemingway designed by Alessandro Segalini was inspired by the prize winning novel The Old Man and the Sea by Ernest Miller Hemingway.Segalini designed his typeface to carry the meaning of sharpness and harshness, and at the same time to show a stiff and a soft quality – the same qualities in which the nature of the sea is revealed in Hemingway’s novel, a book that indeed speaks about the fairness of nature.Per acquistare il carattere, qui.

emilio.macchia || Venerdì 4 Dicembre 2009, ore 17:39
Lekton

lekton.jpgmonospaziato
bispaziale
tridimensionale
più corsivo di una maratona
più nero della notte
rigorosamente open-source

Il lekton è un carattere tipografico open-source progettato e disegnato da alcuni studenti del corso specialistico in progettazione grafica ed editoriale dell’ISIA di Urbino, in occasione della Fiera della Parola organizzata dall’Archivio Storico Olivetti di Ivrea, supervisionati dai docenti Luciano Perondi e Marco Tortoioli Ricci.

Hanno contribuito a questo progetto: Paolo mazzetti, Luciano Perondi, Raffaele Flaùto, Elena Papassissa, Emilio Macchia, Michela Povoleri, Tobias Seemiller, Riccardo Lorusso, Sabrina Campagna, Elisa Ansuini, Mariangela DiPinto, Antonio Cavedoni, Marco Comastri, Luna Castroni, Stefano Faoro, Daniele Capo.

emilio.macchia || Venerdì 4 Dicembre 2009, ore 11:54
Chiara

chiara.jpgChiara è un carattere tipografico disegnato da Alessio D’Ellena; realizzato come oggetto di tesi in Disegno Industriale presso l’università “LaSapienza” di Roma e sviluppato nel corso del 2009 con la supervisione e l’aiuto prezioso di Giovanni Lussu e Silvana Amato.
Chiara è stato sviluppato con obiettivi di leggerezza visiva, il più possibile fruibile nei lunghi blocchi di testo: da qui la scelta di realizzare un Sans calibrato attorno all’intenzione di restituire alla pagina di testo un colore non particolarmente nero, valorizzando la quantità di bianco all’interno dei glifi, e aprire i tratti terminali di alcune lettere, per migliorarne il grado di riconoscimento.
Presenta attualmente tre varianti: regular, italic e bold; possiede i caratteri per la sola lingua italiana. Il corsivo si differenzia dal tondo per il disegno più accentuato che ha l’obiettivo di distinguere chiaramente i due alfabeti.
Il progetto è Open Source su licenza Creative Commons. Chiunque voglia avere informazioni, consultare il testo di tesi o scaricare l’intero pacchetto per ampliare, proseguire o divergere da questo, può mandare una e-mail a: alessio.dellena@gmail.com

emilio.macchia || Sabato 17 Ottobre 2009, ore 14:05
Charpentier

charpentier.jpgCharpentier, disegnato da Umberto Mischi.

emilio.macchia || Martedì 19 Maggio 2009, ore 20:41
Vasinto

vasinto1.jpgvasinto2.jpgVasinto è stato disegnato da Jonathan Pierini durante gli studi alla KABK dell’Aia. Prende ispirazione dai caratteri realisti americani come dagli studi calligrafici con il pennino a punta tronca. Presentato nell’estate 2008 in tre varianti: Regular, Bold e Italic, dispone ora di un’ampia gamma di pesi e stili. Il regular è quasi monolineare, mentre la verisone bold presenta un contrasto accentuato per meglio adattarsi alla composizione in corpi piccoli. Il corsivo ha forme e costruzioni diverse che gli permettono di distinguersi dal regular senza essere eccessivamente stretto o inclinato, nè troppo leggero.

emilio.macchia || Giovedì 14 Maggio 2009, ore 20:26
Corso di Alta Formazione in Type Design - IV edizione

corso.jpgDopo il successo delle prime tre edizioni, sia in termini di iscritti che di risultati, POLI.design, Consorzio del Politecnico di Milano, organizza la quarta edizione del corso di alta formazione in Type Design.Dal 14 settembre al 9 ottobre 2009.Il corso nasce da un’idea di Giancarlo Iliprandi.Si tratta di una conferma nell’offerta formativa di alto profilo per studenti, laureati e professionisti, nello specifico ambito della comunicazione visiva. Il corso nelle prime tre edizioni ha formato circa 60 partecipanti, fornendo loro competenze nel progetto dei caratteri tipografici a livello professionale.Per maggiori informazioni, potete visitare il sito del corso.

emilio.macchia || Lunedì 27 Aprile 2009, ore 10:23
Cordial Cherry

cordial.jpgLa testata di «Flatlandia» è composta in Cordial Cherry, un carattere disegnato da Riccardo Olocco, con il prezioso aiuto di Michele Patanè, e pubblicato da Veer.Cordial è una famiglia di font per titoli, una rivisitazione contemporanea della tipografia art déco, disegnata solo in maiuscolo, presenta una grande varietà di stili e pesi..Una ricca versione decorata è attualmente in lavorazione e sarà pubblicata in estate.Per acquistare Cordial: www.veer.com

emilio.macchia || Sabato 25 Aprile 2009, ore 15:48
Titillium

titillium.jpgTitillium nasce all’interno dell’Accademia di BelleArti di Urbino grazie alla partecipazione degli studenti del biennio di specializzazione CampiVisivi e Luciano Perondi. Intento del progetto la realizzazione di una font opensource resa disponibile attraverso una piattaforma web preposta alla condivisione del codice sorgente ed alla pubblicazione di progetti realizzati con la font stessa. Type designers interessati alla modifica o allarielaborazione di Titillium sono invitati a cooperare creando ed inviando il codice sorgente da loro prodotto, ilquale verrà reso disponibile per gli utentinell’apposita sezione del sito.

Next entries »